carla_poesioArrivare in Fiera e non vederla più, elegante e autorevole, con gli occhi accesi da un’indomita passione per i libri di qualità, i libri lontani dall’ovvio e dal luogo comune. Non sarà facile abituarsi alla sua assenza, perché Carla Poesio “era” la Bologna Children’s Book Fair.

Presente sin dalla sua prima edizione, più di mezzo secolo fa. Mantenendo sempre un atteggiamento giovane, vivace, fresco, pronto a confrontarsi con le nuove sfide e le nuove tendenze, pur avvalendosi del profondo senso critico che l’età, e la sua acuta, ironica intelligenza, le avevano regalato.

Studiosa di letteratura per ragazzi, collaboratrice della rivista “Liber”, autrice di vari saggi e articoli, Carla Poesio era nota e apprezzata anche all’estero per la sua vasta conoscenza dell’editoria per l’infanzia.

Ci mancherà la sua competenza, ci mancherà il suo stile, ci mancherà il sorriso con cui anno dopo anno ci accoglieva- “le amiche svizzere” – dedicandoci il tempo di una conversazione che sempre ci arricchiva.