TIGRI-Scuola-Speciale

PROGETTO PEDAGOGICO PER LE SCUOLE SPECIALI
promosso da Media e Ragazzi Ticino e Grigioni Italiano
responsabile e curatrice del progetto: Valentina Petrini

(il progetto beneficia dell’approvazione dell’Ufficio Cantonale dell’educazione speciale di Bellinzona)


L’iniziativa è stata creata per incoraggiare e stimolare la lettura in maniera autonoma, far conoscere ad insegnanti e allievi la nuova letteratura per l’infanzia,  compresi quei libri particolari per bambini e ragazzi con disabilità proposti dalle case editrici più attente o specializzate, libri considerati importanti mediatori di conoscenza e di esperienza per chi presenta difficoltà di apprendimento di vario tipo.

Per andare incontro alle specifiche esigenze degli allievi coinvolti nel progetto, abbiamo adattato alcuni libri con accorgimenti di tipo tattile, con traduzioni in Braille o pittogrammi.

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

In una classe di Scuola speciale arrivano all’improvviso due bambini di un’altra scuola con due zaini contenenti circa 20 libri ciascuno. Il maestro, l’unico ad essere stato preavvertito, interrompe la lezione e dà la parola ai due bambini che, con l’aiuto della responsabile, presentano la BIBLIOTECA VAGABONDA alla classe e mostrano i vari libri con le specifiche particolarità.

Ai bambini vagabondi viene lasciato il tempo necessario perché possano mostrare i loro libri preferiti (ma anche quelli che non sono piaciuti) e raccontare quanto è capitato nella loro classe durante la permanenza della BIBLIOTECA VAGABONDA.

Nel corso della visita viene proposta una lettura e un’attività di tipo ludico-creativo legata all’iniziativa.

Una volta salutati gli ospiti, i docenti aiutati dagli allievi potranno allestire un angolo facilmente accessibile, accogliente e comodo, dove disporre i libri della BIBLIOTECA VAGABONDA.

I libri rimarranno a disposizione della classe per circa quattro settimane. Gli allievi potranno consultarli durante i momenti di gioco libero, oppure i docenti potranno utilizzarli come materiale d’appoggio per attività didattiche o per momenti di lettura di gruppo.

Al termine della permanenza, secondo diverse modalità, si eleggeranno due nuovi allievi i quali, a loro volta, porteranno gli zaini con i libri in una classe di un’altra sede scolastica. I due “bambini vagabondi”, accompagnati dalla nostra responsabile, beneficeranno di una mezza giornata di libero e viaggeranno utilizzando i mezzi di trasporto pubblici.

SCELTA DELLE CLASSI

Inizialmente vengono scelte le classi dove il livello scolastico e le capacità di comprensione degli allievi sono simili, in modo che i libri siano il più possibile adatti e comprensibili per tutti i bambini coinvolti nel progetto. Un incontro preventivo con le docenti permette all’ animatrice di adattare la scelta dei libri alle necessità e particolarità della classe ospitante.

OSSERVAZIONI

bimbo bendatoLo scopo é quello di incoraggiare e stimolare i ragazzi a leggere liberamente senza richiedere nessuna ulteriore prestazione (riassunti, verifiche,…). In questo modo l’approccio al libro è più libero e rilassato. Spesso i ragazzi di Scuola speciale, consci delle loro difficoltà scolastiche, vivono male la lettura anticipando la richiesta scolastica che verrà loro presentata.

I libri vengono presentati secondo modalità assai inusuali. Non sono i bambini che si recano in biblioteca ma sono i libri che arrivano inaspettatamente in classe. Il fattore sorpresa e la novità contribuiscono ad aumentarne la curiosità e l’interesse.

Scambio e conoscenza tra le diverse classi.

Responsabilizzazione e ruolo di prestigio dei “bambini vagabondi”. I due bambini che trasportano i libri da una scuola all’altra sono molto fieri della loro missione. Dalle esperienze vissute abbiamo constatato che si tratta di un’esperienza molto arricchente e costruttiva che permette di accrescere la fiducia in sé stessi.

Ai bambini, soprattutto coloro che vivono in un contesto famigliare culturalmente povero, viene offerta un’ulteriore possibilità per far diventare il libro una presenza quotidiana.

Utilizzo dei mezzi di trasporto pubblici per trasportare i libri da una sede all’altra. Per alcuni bambini viaggiare con il bus o con il treno può essere un’esperienza assolutamente fuori dall’ordinario.

presentazione gruppo


VOLETE OSPITARE LA BIBLIOTECA VAGABONDA NELLE SCUOLE ELEMENTARI O NELLE SCUOLE MEDIE?

Iscrivetevi con anticipo alla nostra iniziativa (il termine è il 14.11.2014). Contattate al più presto la coordinatrice e responsabile del progetto (sono benvenuti anche coloro che in passato hanno già ospitato l’iniziativa):

 

Valentina Petrini
docente di scuola speciale, laureata in psicologia e pedagogia infantile

Telefono diretto: +41 91 930 01 82
valentinapetrini@tigri.ch

Scarica il volantino informativo e la scheda d’iscrizione (entrambi in formato PDF).