Posts Tagged ‘bibliomedia’

manifesto definitivo jpgLa Notte del racconto 2016 si è svolta in tutta la Svizzera venerdì 11 novembre con il tema:

SEGRETISSIMO
Streng geheim
Ultrasecret
Secretischem

Ed è subito record! Erano ben 135 i luoghi iscritti a questa edizione.

Per maggiori informazioni vai alla pagina della Notte del racconto 2016.

La Notte del racconto 2015 si svolgerà in tutta la Svizzera venerdì 13 novembre con il tema:

manifesto 2015

 

STREGHE E GATTI NERI
Hexereien und schwarze Katzen
Sorcières et chats noirs
Strias e giats nairs

Vai alla pagina dell’edizione  2015

AD OCCHI APERTI
è un corso di formazione promosso da Nati per leggere Svizzera italiana.

Dopo il corso di formazione dello scorso anno, Nati per leggere propone di approfondire l’analisi del linguaggio dell’albo illustrato e le tematiche ad esso collegate. Si cercherà di analizzare i meccanismi che legano la forma dell’albo illustrato alla narrazione.
Leggi il resto in questo articolo »

Tra marzo e aprile si terrà un corso di lettura scenica, condotto da Betty Colombo, incentrato sul libro “Le avventure di Pinocchio” di Carlo Collodi.
L’evento è destinato a coloro che hanno già partecipato ai precedenti incontri con Betty Colombo, organizzati da ISMR e Bibliomedia.
Leggi il resto in questo articolo »

venerdì 12 dicembre alle 20.30
presso la Bibliomedia di Biasca
si svolgerà un dibattito sulla scuola dal titolo: La scuola è finita

All’incontro, moderato dalla giornalista Giulia Fretta, parteciperanno il direttore delle scuole medie di Castione, Dario Ciannamea, la presidente del Comitato cantonale dei genitori, Anna De Benedetti Conti, il docente e scrittore Daniele Dell’Agnola e il pedagogista Adolfo Tomasini.

Nel corso della serata l’attrice Cristina Zamboni leggerà alcuni brani del libro di Daniele Dell’Agnola – ambientato in ambito scolastico – Baciare non è come aprire una scatoletta di tonno (Infinito edizioni, 2014), che suggeriranno gli argomenti per il dibattito.  Scarica l’invito alla serata

AD OCCHI APERTI

è un corso di formazione promosso da Nati per leggere Svizzera italiana. I quattro incontri che lo compongono partono da una domanda:

 Come leggiamo le figure?

L’interrogativo, banale solo in apparenza, intende porre l’accento sull’azione della lettura delle immagini da proporre ai bambini. L’albo illustrato è da considerarsi un valido strumento di alfabetizzazione, un intermediario formativo ed educativo, una proposta indispensabile di lettura dalle mille aperture, che non si deve per forza chiudere superata la prima infanzia.
Leggi il resto in questo articolo »